domenica 29 novembre 2020

Bikepacking, giorno uno. Vercelli - Alpe Camasca

Giorno uno.

Vercelli direzione Valsesia, ad Albano ho preferito un taglio su strada secondaria in direzione San Marco per poi continuare verso Rovasenda evitando così il sostenuto traffico della statale. Giunto a Gattinara ho proseguito per Borgosesia attraversando i vari paesi, Seravalle e Bornate compreso, Agnona e la ciclabile "nascosta" che sbuca a Isolella, Doccio proseguendo per Locarno fino a Varallo Sesia, evitando così gran parte della statale. Una breve visita alla bellissima città di Varallo, un toast e via in direzione Morondo, da qui ho proseguito per l'alpe Sacchi. Rampe fino al 17%, con una bici di quasi 20 kg posso dire che lasciano il segno 😅, giunto all'alpe proseguo in direzione colle del Ranghetto, dove, per circa 100/150 metri la strada si interrompere e divienta un sentiero impervio, non impossibile, ma con bici al seguito "portage", impegnativo. Superata con cautela si riprendere la strada che a breve conduce al colle. Da qui le indicazioni per l'alpe Camasca dove piazzare la tenda per la nottata.

95 km x 1600 mt






























Vuoi vivere un'avventura come questa? Pedalare a stretto contatto con la natura e vivere un'esperienza a 360° in completa autonomia e sicurezza, godere del tramonto e respirare l'aria sottile guardando il sole sorgere? Non esitare a contattarmi, ti aspetta un'avventura indimenticabile su misura per te! Per info e costi contattami.




Il blog, le descrizioni ed il loro contenuto sono atti a far conoscere il territorio che abitualmente frequento, le tracce GPS sono attendibili e le valutazioni soggettive, per il resto affidatevi ai siti ufficiali come le sezioni CAI dedicate per avere le migliori indicazioni/informazioni.
Non dimenticate mai un equipaggiamento adeguato, la valutazione delle condizioni meteo e ricordate sempre che la montagna va rispettata in tutte le sue forme e mai sottovalutata!
Per il resto, tanta passione e buon divertimento!

Sezioni CAI - link           Meteo - link

sabato 28 novembre 2020

MTB - Gravel - I due castelli, Vintebbio e Gattinara

Partenza da Roasio località San Maurizio in direzione cima Frascheja, bocchetta delle Ovasine e giù verso Serravalle Sesia, poi per Vintebbio passando dal castello, tutto rigorosamente in fuoristrada, sentieri, single track e taglia fuoco, poi su per gli alpini di Lozzolo e fino al castello di San Lorenzo, giù per la piccola chiesa di San Grato del '600, ormai in rovina da dove si apre un panorama sulla pianura padana veramente strepitoso!

Da qui verso Lozzolo costeggiando le colline del gattinara per rientrare a Roasio San Maurizio.

Percorso adatto a biker con un minimo di esperienza, mountain bike consigliata, è possibile farlo con una gravel a condizione che sappiate quello che state facendo! 😈 












42 km x 1270 mt






Il blog, le descrizioni ed il loro contenuto sono atti a far conoscere il territorio che abitualmente frequento, le tracce GPS sono attendibili e le valutazioni soggettive, per il resto affidatevi ai siti ufficiali come le sezioni CAI dedicate per avere le migliori indicazioni/informazioni.
Non dimenticate mai un equipaggiamento adeguato, la valutazione delle condizioni meteo e ricordate sempre che la montagna va rispettata in tutte le sue forme e mai sottovalutata!
Per il resto, tanta passione e buon divertimento!

Sezioni CAI - link           Meteo - link

giovedì 26 novembre 2020

Trailrunning, Trekking, Sommeiller 3333 mt

 Luogo di partenza :  Rifugio Scarfiotti, Bardonecchia (TO)


Luoghi attraversati: Partenza dal piazzale del rifugio, dal sentiero si attraversa più volte la carrozzabile che porta all'omonimo colle Sommeiller,  passando prima il Pian dei Morti e successivamente il Pian dei Frati, alla fine del quale si devia verso destra per seguire il sentiero segnato 729. Si prosegue fino a giungere al colle Forneaux 3137 mt, diregendosi verso sinistra per raggiungere la vetta passando sotto la Cima Forneaux.
Il panorama è mozzafiato, la prima impressione è quella di stare su un 4000, dall'ampia conca del Ghiacciaio del Sommeiller, ormai ridotto ai minimi termini, il Colle del Sommeiller, il Monviso, la vista si apre verso la Val di Susa e una concatenarsi quasi infinito di vette.



Distanza totale: 14,2 Km

Dislivello positivo: 1200 mt+

Quota massima: 3333 mt

Tipo di percorso: prevalentemente sentieri di montagna, carrozzabile.

Difficoltà:  E / EE































Il blog, le descrizioni ed il loro contenuto sono atti a far conoscere il territorio che abitualmente frequento, le tracce GPS sono attendibili e le valutazioni soggettive, per il resto affidatevi ai siti ufficiali come le sezioni CAI dedicate per avere le migliori indicazioni/informazioni.
Non dimenticate mai un equipaggiamento adeguato, la valutazione delle condizioni meteo e ricordate sempre che la montagna va rispettata in tutte le sue forme e mai sottovalutata!
Per il resto, tanta passione e buon divertimento!

Sezioni CAI - link           Meteo - link