mercoledì 24 marzo 2021

Gravel, Alpe Piane di Cervarolo - Valsesia

Il mio giro Valsesiano preferito! Fatto in gravel, sicuramente è una modalità "extreme" affrontare un giro su sentieri montani con gomme da 38 mm e un'impostazione quasi stradistica, ma qui si mette in pratica, per forza, la tecnica!

!!!! Qui il video https://youtu.be/ER0sLdi4JwE !!!

Il giro è bellissimo, impegnativo quanto basta, con un millino di dislivello fatto su due salite, entrambe in asfalto, le discese sono da urlo come il panorama arrivati all'Alpe Piane di Cervarolo, nella poco conosciuta Val Mastallone. Il divertimento è assicurato, fra sentieri e mulattiere, avvolti da faggete, betulle e larici, il profumo del bosco e quell'aria frizzantina e leggera che si respira solo in montagna.

La tecnica va acquisita, non si inventa, se non si hanno le basi potete essere capaci a pedalare, forti, scalare montagne, ma se vi manca la tecnica in queste discipline sarete sempre impacciati e intimoriti ad ogni piccolo ostacolo che vi si presenterà sotto le ruote!

Di seguito solo alcuni aspetti del mini corso ad personam, un corso pratico di uno o più giorni, a seconda delle necessità individuali.
























giovedì 18 marzo 2021

Scialpinismo, Periplo del Rosso, Oropa.

Piccola premessa, artva, pala e sonda! Rischio valanghe 2, bollettino meteo con finestra di bel tempo.

Partenza dal piazzale di Oropa ai piedi del Busancano 1220 mt, si infilano gli sci già nel parcheggio per via dell'abbondante nevica, sul fondo del piazzale si impenna il Busancano, una pista da sci non gestita, almeno fino al rifugio Savoia 1870 mt, quindi qui le condizioni variano continuamente per X fattori, spesso però è molto gobbosa e stretta, in buone condizioni sicuramente è divertente!

Una volta giunti all'altezza del rifugio Savoia si svolta a sinistra puntando il lago del Mucrone, passata la fontana (sepolta dalla neve) degli alpini, dalla quale sventola la bandiera tricolore, si ale su una piccola spalla alla nostra destra che punta all'interno di un valloncello, la salita inizialmente è abbastanza semplice, poi diventa tecnica e richiede parecchie brevi inversioni per via dei continui salti di roccia, ripidi e ripetuti fino a raggiungere il laghetto del Rosso 2190 mt, qui siamo sul colle e la vista si apre sulla Valle d'Aosta!

Tenendo la cima del Rosso alla nostra destra, e senza togliere le pelli, si prosegue in leggera discesa su traverso puntando il colle Chardon 2221 mt  a Nord, si arriva così a pochi metri sotto al colle dove, tolte le pelli, si punta, in discesa seguendo un paio di canalini ripidi, il lago Lungo Basso 1910 mt(noi abbiamo optato per questo itinerario), discesa impegnativa ma divertente. Raggiunto il lago si ripella e inizia la ripida risalita verso il lago della Barma a 2020 mt, qui si respira e passato il rifugio Barma, sulla sinistra prosegue l'itinerario verso il colle Barma, ben visibile alle spalle del rifugio, la sua risalita dal lago è semplice su un lungo traverso, raggiunto il colle della Barma a 2261 mt inizierà la discesa che ci riporterà ad Oropa.

Nell'itinerario che troverete nella traccia, abbiamo optato per il valloncello che chiude fra il Pian di Ceva ed il Rosso, non troppo tecnico ma sicuramente molto divertente, in alternativa si può puntare la risalita del Monte Camino o ancora putare il Pian di Ceva per poi intercettare la pista che scende dal monte Camino.


Non è un'uscita "facile" presenta alcune difficoltà tecniche sia in salita che in discesa, sicuramente faticosa per i meno allenati visto il dislivello positivo affrontato. Il panorama è mozzafiato, fattibile con ciaspole e ramponcini, in ogni caso sempre meglio avere dietro un buon paio di ramponi o coltelli!


Luogo di partenza e arrivo: Oropa, parcheggio Busancano (BI)

Distanza totale: 13,7 Km A/R

Dislivello positivo: 1455 mt+

Quota massima: 2261 mt

tipo di percorso: pista, fuori pista.

Livello tecnico : medio/alto per dislivello e tecnica

Difficoltà sciistica: BS

Esposizione: SUD - NORD - SUD

Bollettino valagnhe: AINEVA

Traccia GPS












domenica 7 marzo 2021

Gravel, Bosco delle Sorti della Partecipanza, Principato di Lucedio e Cascina Valdemino


Giro ad anello fra la campagna vercellese, fra strade bianche carreggiabili immerse nelle risaie, il bellissimo bosco delle Sorti della Partecipanza, il principato di Lucedio e un passaggio alla Cascina Valdemino.

Partenza e arrivo da/a Desana (VC) Circa 30 km con 150 mt di dislivello positivo, nessuna difficoltà tecnica. 

Se volete essere accompagnati da una guida certificata contattatemi